Anziani e disabili, prendiamocene cura

 

La popolazione di Morciano ha oramai superato i 7.000 abitanti dei quali circa il 20% ha oltre 65 anni e circa il 10% oltre 75 anni.

Molti di loro continuano a vivere una vita in buona salute ed in famiglia, una minoranza al contrario ha problemi fisici e necessità di cure sia di carattere temporaneo che di carattere continuativo.

Anziani e disabili meritano attenzione e rispetto per la loro qualità della vita e l’inserimento a tutti gli effetti nelle normali attività del quotidiano.

Nei loro confronti il comune dovrà rafforzare la convenzione con la Asl al fine di aumentare l’assistenza domiciliare ed i servizi ambulatoriali presenti sul territorio.

Ma il comune dovrà anche favorire la permanenza degli anziani e dei disabili all’interno della propria abitazione di sempre individuando anche modalità contributive per la rimozione delle barriere architettoniche e le eventuali modifiche strutturali necessari all’edificio.

Una città a misura di disabile è un diritto pertanto la individuazione di un responsabile per la eliminazione delle barriere architettoniche potrà fornire proposte e incentivi per perseguire l’obiettivo indicato.

Grande attenzione si porrà alle politiche di sostegno al reddito tramite la esenzione dal pagamento della addizionale Irpef e alla riduzione del costo per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani a quelle famiglie di anziani con età superiore ai 65 anni o in possesso di disabilità e con redditi medio bassi.

Il privato sociale? Aiutiamo chi aiuta

Per privato sociale si intendono tutte quelle attività che si occupano di sostenere le persone in difficoltà, la disabilità. Che si occupano di formare i giovani, di avviarli allo sport o alle arti.

Sono compiti che i privati meritoriamente svolgono spesso a titolo gratuito.

Grave sarebbe se il comune non riconoscesse il beneficio sociale di tali interventi e non aiutasse in qualche modo.

Collaborando, essendoci nei momenti di difficoltà, sostenendo economicamente.

Come? Attivando accordi e convenzioni con le singole associazioni per sostenere economicamente le singole attività a servizio della popolazione.

Una politica per la famiglia

family 2

Morciano è uno dei pochi comuni della provincia ad aver spinto al massimo tutte le aliquote previste dalle leggi di settore.

Poco o niente è previsto per le famiglie specie quelle più numerose o con la presenza di anziani o diversamente abili.

Un segno tangibile di solidarietà è certamente quello di ridurre le tasse o le tariffe dei servizi pubblici a queste famiglie iniziando da Irpef, Imu, asili nido, scuolabus o mensa.

Difficile situazione abitativa a Morciano

affitti-bologna-aiuti-famiglie-disagio-abitativo

Dai dati provinciali sui contributi alle famiglie per far fronte alla emergenza abitativa emerge una preoccupante situazione per il comune di Morciano. Gli ultimi dati sui contributi ai privati per il pagamento dell’affitto vedono il comune in effettiva necessità. Questo dimostra che è necessario un migliore rapporto con Acer Rimini per andare incontro alle esigenze delle famiglie morcianesi in difficoltà.